Un film per Bab: “La storia fantastica” (via Gli amici di Bab)

Questo articolo l’ho pubblicato sul blog di Bab,
lo ripubblico anche qui a patto che facciate un salto anche sul suo blog –>

Nooo, eh no Bab, non ho detto la storia infinita, non iniziare a fare confusione!!
^_^ Ciao Bimba nostra, (bimba per coccolarti ma a 13 anni sei già una donnina)
oggi voglio raccontarti di un film, che trovo molto adatto al nostro contesto,
infatti la storia è narrata a voce ad un ragazzo malato,
lui non pare gradire che gli si legga un libro, preferirebbe i videogiochi,
ma poi scopre quanto sia potente e spaziosa.. libera, la fantasia!

Il film in questione si intitola “La storia fantastica” l’ho visto tante volte da bambino, e grazie anche a questo continuo ad essere bambino anche ora che non lo son più, continuo a guardarlo, l’ho fatto vedere anche a My Lady.
Queesto film ti insegnerà che sarà facile evadere, la fantasia ti porterà ovunque, che sarà difficile affrontare tutto quel che la vita ci propone, ma se avremo molta pazienza, se saremo tenaci e lotteremo, avremo sempre da guadagnarci, troveremo nuovi amici e compagni d’avventura disposti a seguirci, e scopriremo quanto l’amore che abbiamo attorno potrà sostenerci miracolosamente.
QUESTA ERA PER TE MAMMA DI BAB.

Questo film è tratto da un libro del 1973, mnco io ero nato pensa… è diventato un film cult quando io ero nanerottolo negli anni ottanta, è un film parodia dei film fantasy e fiabeschi, quindi c’è da ridere. In inglese è noto come “The princess bridge”, ti lascio un assaggino.

Ora di seguito ti riporto la trama, per i più curiosi, ma se vorrai invece vederlo, non leggerla e guarda a fine articolo ti inserisco il link per vedere il film con megavideo:

Jimmy

Jimmy è malato ed è quindi costretto a letto. Suo nonno quindi decide di leggergli qualcosa, non sopportando che passi tutto il tempo a giocare coi videogame. All’inizio restio ad ascoltare storie di fantasia e “romanticherie da femminucce”, il bimbo viene subito attratto dalla storia, tanto che alla fine, appassionato, chiede al nonno di tornare a raccontargliene un’altra.

Questa storia narra le vicende di due innamorati, il garzone

Wesley e Bottondoro

Westley e Bottondoro. I due si amano di «amore vero», come viene spesso definito durante le vicende, tanto da superare mille disavventure con la consapevolezza di ritornare assieme. Bottondoro lascia partire Westley che va in cerca di fortuna per mare, ma qui incontra il temibile Pirata Roberts: dopo questo avvenimento si sparge la voce che sia morto. Dopo una lunga resistenza, Bottondoro accetta di maritarsi con il malvagio principe Humperdinck, pur non essendoci amore tra i due: il principe, infatti, trama contro il regno vicino e medita di ucciderla la prima notte di nozze.

Subito prima delle nozze, accade che Bottondoro venga rapita da tre briganti (il “genio criminale” Vizzini, il gigante groenlandese Fezzik e lo spadaccino spagnolo Montoya):

Inigo - Vizzini - Fezzik

questi in realtà sono al soldo del principe, che vuole sfruttare l’accaduto per dichiarare guerra ai rivali. I malfattori vengono però seguiti e poi intercettati dal pirata Roberts, che li sconfigge uno ad uno, finché non riesce ad uccidere con un trucco anche Vizzini. Bottondoro è furente con il pirata, nonostante l’abbia salvata, perché lo ritiene responsabile delle morte del suo amato; ma questi all’improvviso si rivela come Westley stesso, e le spiega che dopo essere stato catturato dal pirata Roberts aveva finito per diventare suo amico, vestendo poi i suoi panni quando questi si era voluto ritirare a vita privata, come lui stesso aveva fatto con il pirata Roberts che l’aveva preceduto.

Bottondoro rinuncia quindi a sposare Humperdinck, che però cattura Westley e lo tortura a morte. Il giovane pare spacciato, ma Fezzik e Montoya, che dopo lo scontro sono diventati suoi amici, lo portano da “Max dei miracoli”, che con l’aiuto di una macchina prodigiosa riesce a ridargli il soffio della vita. Arriva quindi il momento dello scontro tra buoni e cattivi: Inigo Montoya riesce a vendicare suo padre (pronunciando la frase che aveva preparato all’uopo: «Hola. Mi nombre es Inigo Montoya, tu hai ucciso mi padre… preparate a morir!») ed uccide il Conte Rugen, consigliere del principe, mentre questi viene ucciso dopo una rocambolesca fuga a cavallo.

Finalmente, gli innamorati possono vivere felici e contenti. Gli ex-briganti Montoya e Fezzik vanno per la loro strada, non prima che Westley, ricongiunto alla sua amata e non più desideroso di avventure, abbia affidato allo spadaccino il compito di indossare a sua volta i panni del “pirata Roberts”.

Per vedere il film in streaming su megavideo clicca qui sul gatto  >°o°<

NB: Megavideo permette la visione di circa 45 minuti al giorno, è cmq possibile usare dei truccheti per continuare la vsione.
Fammi sapere Bab e mamma se vi piace il film.

4 risposte a “Un film per Bab: “La storia fantastica” (via Gli amici di Bab)

    • Grazie sei davvero carina ad aver esagerato così losingandomi!
      Che avrò fatto mai… l’idea super è quella di Roby che ci permette di fare questo postando per Baby.
      Io conosco la rete e so come accedere alle risorse, per me era inevitabile pensare a questo film, quando Bab si riprenderà, e penserà meno ai dolori, quando dopo aver letto il suo blog vorrà evadere, un film del genere ti assicuro che ti porta lontano, non so se lo conosci questo film?
      Ho pensato portasse dei messaggi positivi.
      Un bacio.

  1. Si Super grande…..superman….hihihihihi
    comunque già avevo visto il film in canada, l’ avevo dimenticato, grazie infinite,
    ero uno dei film a me tanto gradito, come anche ” chitty chitty bang bang”,
    che qui in Italia è difficile da trovare, Chisà se io mio Pittinicchio può farmi una sorpresa trovando questo film in italiano?????
    sarebbe bello farlo vedere ai miei figli e anche a Bab….è un film mai mandato in onda qui in Italia,
    ho fatto una ricerca su internet e c’è….ma su you tube No….diamine…non me l’ ho da nemmeno Ares o E Mule….niente!!!!
    Beh, ti lascio un Happy Week-End, un abbraccico….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...